Veranda laterale

Veranda fatta in totale economia ma estremamente pratica nell’utilizzo e leggera.
La veranda misura 240cm di larghezza per 280cm di profondità. L’altezza nel tratto finale è regolabile a piacere.
Come base di partenza ho utilizzato una barra a L comunemente  usata come montante per scaffali alla quale ho unito i due pali orizzontali tramite una piattina a U.
Il telo è del tipo molto diffuso in plastica al quale ho fissato un tubo tondo per tenerlo teso in larghezza e usarlo come punto di fissaggio per i pali verticali.
Alla fine del tubo ho praticato un foro per inserire la parte terminale del palo orizzontale composto da una vite inserita dall’interno del palo stesso.
La struttura è autoportante e il telo rimane ben teso grazie alla possibilità di regolare i pali orizzontali. All’occorrenza si possono usare dei semplici tiranti a terra.
Per aprirla è sufficiente sganciare gli elastici che tengono la veranda arrotolata al montante, aprire i pali orizzontali, che grazie alla larghezza della veranda sono quasi in misura, e svolgere il telo. Svolto il telo si aprono verso terra i pali (anche questi già in misura) e si innesta, uno alla volta, il palo orizzontale nel foro del tubo mettendo in tensione con il sistema telescopico il tutto. Data la leggerezza della tenda si fa tutto da soli senza nessuna fatica. Per la chiusura basta procedere  nel senso inverso. 
Per entrambe le operazioni sono sufficienti un paio di minuti scarsi.
Sotto, il montante per scaffali usato come base per i pali orizzontali e il telo stesso
La piattina a U (50mm di larghezza per 4 di spessore) per i pali orizzontali. Per irrobustire il palo nel punto di attacco ho inserito un tratto di 10cm di legno preso da un manico di scopa perfettamente incastrato all’interno.
L’attacco al tubo posteriore con il foro per tenere in posizione il palo orizzontale. Anche nei  pali verticali ho messo l’inserto di legno per irrobustirli.
Come si può vedere il telo rimane ben teso. Per evitare svolazzamenti si può tendere anche orizzontalmente il telo usando gli anelli già predisposti del telo con dei semplici laccetti.
Precedente Modifica carter turbo Successivo Veranda posteriore