Cruise control

Questa modifica sembrerebbe in contrasto con la natura spartana e un po’ rude del Defender però proprio l’incedere lento su autostrade o lunghe distanze in generale rende utile questo dispositivo.
Previsto come optional sul Discovery è del tutto assente per il Defender che però, condividendo gran parte della gestione elettronica del motore, è predisposto almeno per quanto riguarda la centralina di tipo NNN.
La modifica consiste nel collegare un interruttore e due pulsanti al connettore nero della centralina secondo lo schema:
L’interruttore “I” consente di inserire o escludere  manualmente il CC evitando l’uso accidentale e l’accensione del led “L” ne conferma il suo funzionamento.
Il CC non funziona al di sotto dei 45 km/h di velocità e solo con il riduttore del Defender, cioè nel caso che si monti quello del Discovery, modifica fatta da chi vuole una 5^ più lunga il CC non funzionerà. Analogamente per chi decide di cambiare i rapporti del cambio con la 5^ marcia più lunga.
Un elemento di sicurezza obbliga ad avere, oltre all’interruttore dei freni, collegato anche lo switch della frizione che tanti possessori di Td5 staccano. Premendo il pedale del freno o della frizione il cruise si esclude.
Il primo pulsante “P1” serve per impostare la velocità desiderata premendolo una volta quando la si è raggiunta.
Una volta impostata la si può aumentare di un km/h per volta ad ogni successiva pressione.
Il secondo pulsante “P2” serve per sospendere momentaneamente il cruise e a ripristinarlo alla velocità già impostata appena lo si ritiene opportuno.
Prima di procedere con il montaggio è necessario munirsi di quattro spinette da inserire nel connettore.
Le spinette sono prodotte da Tyco Electronics – AMP e sono identificate con il numero 183025-1.
 
Queste spinette sono reperibili, ad esempio,  in questo sito:
http://it.farnell.com/jsp/search/productdetail.jsp?sku=151075
Per fare un cablaggio ordinato è consigliabile usare un cavo multipolare che andrà inserito dentro un tubo spiralato del tipo usato normalmente per mettere sotto traccia gli impianti elettrici nei muri.
Dal vano centralina si raggiunge facilmente il vano motore passando nel tunnel che sovrasta il cambio e da lì si risale fino ad arrivare alle spalle del cruscotto.
Io ho posizionato i tre elementi del cruise in questo modo:
Il pulsante a sinistra è il P1, quello a destra il P2 mentre l’interruttore è quello rosso sopra alla leva del ventilatore.
Il led che segnala l’attivazione del cruise è posizionato accanto al tachimetro indicato dalla freccia.
 
Precedente Rilevatore temperatura dei gas di scarico Successivo Eliminazione del sistema di riciclo dei gas di scarico EGR/ILT